Ti sei mai innamorato di una parola?

A me è capitato con l’espressione “consilienza” — dal latino cum “insieme” e salio “saltare” — appena ne ho scoperto il significato.

Il termine “consilienza di induzioni” e’ attribuito a W. Whewell — filosofo e storico — e indica un salto congiunto in avanti, attraverso la conoscenza di più discipline, scientifiche e umanistiche.

Negli anni ’90, il biologo Edward O. Wilson riaffermo’ il concetto nel saggio “Consilience: The Unity of Knowledge”.

Nel marzo ’11, alla presentazione della seconda generazione di iPad, Steve Jobs pronuncio’ la storica frase: “Technology Alone Is Not Enough” riaffermando un concetto per lui fondamentale … “E’ nel DNA di Apple che la tecnologia da sola non basta: e’ la tecnologia sposata con le arti liberali, con le discipline umanistiche, che produce i risultati che fanno cantare i nostri cuori.”. Il link al video, che ti consiglio di guardare, e’ questo:

Nei fatti, le sfide imprenditoriali di Jobs sono sempre state ispirate dall’idea che ingegneri, informatici, artisti e designer dovessero lavorare insieme in un insieme perfetto di abilità e saperi.

Possiamo, quindi, guardare la consilienza come un “approccio interdisciplinare di ricerca, che combina discipline scientifiche e umanistiche” (cit. Wikipedia).

L’attuale fase evolutiva del digitale — quella che mi piace definire delle “conversazioni aumentate” — rispecchia appieno il principio di consilienza.

Il Conversation Designer, ad esempio, è impegnato nella progettazione di esperienze conversazionali costruite sui bisogni delle persone ed e’ piena espressione della convergenza tra più discipline: design, scrittura, marketing, UX, scienze cognitive e tecnologiche.

Un professionalità eclettica e versatile, destinata a ricoprire un ruolo chiave nello sviluppo dei progetti di AI conversazionale per marche, enti e organizzazioni.

E’ questo l’incipit che ho scelto per il libro “Conversation Designer — progettare esperienze memorabili con l’AI conversazionale “— scritto per la collana Professioni Digitali Franco Angeli.

Un viaggio immersivo in una professione nuova e ricca di opportunità concrete per chi voglia esaltare la propria estrazione umanistica proiettandola in un contesto lavorativo orientato al futuro: umani artificiali, avatar 3D conversazionali e metaverso.

Sono, infatti, in sensibile crescita le opportunità di lavoro legate all’AI conversazionale. Spazi “consilienti” che necessitano di: abilità creative, cultura umanistica e competenze trasversali.

Perché, in fondo, le migliori idee, i migliori progetti, nascono dalla perfetta intersezione tra tecnologia e arti liberali.

Le pagine introduttive, la prefazione di Eleonora Chioda e l’introduzione “consiliente” del libro sono disponibili al link che segue https://bityl.co/BzfV

#conversationdesigner #consilienza

--

--

La più innovativa metodologia di marketing che permette di superare il concetto di “campagna”, per offrire esperienze di contatto uniche tra marche e persone.

Get the Medium app

A button that says 'Download on the App Store', and if clicked it will lead you to the iOS App store
A button that says 'Get it on, Google Play', and if clicked it will lead you to the Google Play store
Convergent Marketing®

La più innovativa metodologia di marketing che permette di superare il concetto di “campagna”, per offrire esperienze di contatto uniche tra marche e persone.