Quali sono le Tecnologie abilitanti per Industria 4.0 alla luce degli incentivi e delle agevolazioni previste

Vediamo dunque di ricapitolare quali sono le grandi protagoniste della rivoluzione digitale in atto, in ottica Transizione 4.0 anche alla luce degli incentivi e delle agevolazioni previste, anche alla luce del PNRR e Industria 4.0.

Parlando di tecnologie abilitanti dell’Industria 4.0 — automazione industriale basata su nuove tecnologie produttive per migliorare le condizioni di lavoro, i modelli di business, la produttività e la qualità produttiva degli impianti — non si può non parlare di quelle tecnologie che stanno avendo, ed avranno, un ruolo da protagonista nelle scelte di business delle aziende, tanto che nel mondo d’impresa di parla non solo di trasformazione digitale ma anche di Industria 4.0 — praticamente la quarta rivoluzione industriale — e delle tecnologie abilitanti di questo cambiamento che, garantiscono la continuità delle attività nonostante la pandemia e le restrizioni che essa impone.

Le Tecnologie abilitanti Industria 4.0 sono:

Intelligenza Artificiale con sistemi di AI Foundation (capacità di auto-apprendere e agire in modo autonomo) per migliorare capacità decisionali e user experience, Intelligent Apps & Analytics (applicazioni in grado di apprendere, basate sul machine learning) ed Intelligent Things (oggetti intelligenti, autonomi e in grado di collaborare come robot, auto, droni, elettrodomestici);

Cloud Computing e Cloud to Edge (Edge Computing), per elaborazione dati, raccolta di contenuti e loro distribuzione in prossimità dell’utente finale o della fonte dei dati;

Industrial Internet of Things (IIoT), rete di oggetti fisici, sistemi, piattaforme e applicazioni con tecnologia incorporata per comunicare e condividere intelligenza;

Data analytics e Big Data (con il forte traino dell’IoT ed il boom generato dal lockdown 2020), il cui mercato è stimato da IDC in 274 miliardi di dollari nel 2022 (oggi il 91% delle aziende dichiara investimenti);

Realtà virtuale e aumentata che stanno cambiando il modo in cui le persone interagiscono con il mondo digitale;

Blockchain, che promette di migliorare i modelli operativi dell’industria, dalla supply chain alla gestione delle identità e all’amministrazione;

Sistemi per la connettività per dispositivi always online;

Modelli basati su eventi che, grazie ad IoT, Cloud, Blockchain, Data Management e AI permettono di individuare gli eventi interessanti nel momento in cui si verificano, consentendo di agire tempestivamente;

Continuous Adaptive Risk & Trust (CARTA), sistema di sicurezza migliorato che consente di intervenire in tempo reale, senza barriere tra i team della sicurezza e quelli operativi, aiutati dai tool DevOps.

Tutte le Tecnologie abilitanti Industria 4.0 sono inserite nel Piano Transizione 4.0 che è la nuova politica industriale del Paese, più inclusiva e attenta alla sostenibilità. In particolare, il Piano prevede una maggiore attenzione all’innovazione, agli investimenti green e per le attività di design e ideazione estetica.

Le principali azioni previste dal Piano Transizione 4.0 sono

• CREDITO D’IMPOSTA PER INVESTIMENTI IN BENI STRUMENTALI: Supportare e incentivare le imprese che investono in beni strumentali nuovi, materiali e immateriali, funzionali alla trasformazione tecnologica e digitale dei processi produttivi destinati a strutture produttive ubicate nel territorio dello Stato.

• CREDITO D’IMPOSTA RICERCA, SVILUPPO, INNOVAZIONE E DESIGN: Stimolare la spesa privata in Ricerca, Sviluppo e Innovazione tecnologica per sostenere la competitività delle imprese e favorire i processi di transizione digitale e nell’ambito dell’economia circolare e della sostenibilità ambientale.

• CREDITO D’IMPOSTA FORMAZIONE 4.0: Stimolare gli investimenti delle imprese nella formazione del personale sulle materie aventi ad oggetto le tecnologie rilevanti per la trasformazione tecnologica e digitale delle imprese.

Tutte le informazioni sul sito ufficiale del MISE Nuovo Piano Nazionale Transizione 4.0.

LinkedIn

La più innovativa metodologia di marketing che permette di superare il concetto di “campagna”, per offrire esperienze di contatto uniche tra marche e persone.

La più innovativa metodologia di marketing che permette di superare il concetto di “campagna”, per offrire esperienze di contatto uniche tra marche e persone.