Approfondimenti su alcune misure del PNRR

Missione 1: “Digitalizzazione, Innovazione, Competitività e Cultura

Per dare nuovo slancio alla competitività e alla produttività del nostro Paese il Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR) ha destinato alla Missione 1, legata a digitalizzazione, innovazione, competitività e cultura, 49,2 miliardi.

Tra i principali obiettivi di questa missione poniamo particolare attenzione sulla volontà di sostenere la transizione digitale, l’innovazione e la competitività del sistema produttivo, con particolare attenzione alle PMI, alle filiere produttive e alle competenze tecnologiche e digitali.

Si intende promuovere:

· la realizzazione di programmi formativi ad hoc per lo sviluppo di nuove competenze, elaborando un modello di riqualificazione manageriale focalizzato sulle PMI e programmi di training su misura per l’aggiornamento professionale nei periodi di cassa integrazione.

· l’innovazione e la digitalizzazione del sistema produttivo attraverso investimenti in tecnologia all’avanguardia (Transizione 4.0) promovendo la trasformazione digitale dei processi produttivi e l’investimento in beni immateriali, ampliando gli investimenti immateriali agevolabili, aumentando le percentuali di credito e l’ammontare massimo di investimenti incentivati;

· la creazione di un’infrastruttura di reti fisse e mobili per la piena realizzazione della gigabit society e per consentire alle imprese di usufruire di diverse “tecnologie 4.0”;

· l’avvio della riforma del sistema di proprietà industriale, fondamentale per proteggere idee, attività lavorative e processi innovativi e assicurare un vantaggio competitivo a coloro che li hanno generati;

· il sostegno di processi di internazionalizzazione, soprattutto con riferimento al Made in Italy.

· la copertura di tutto il territorio nazionale con reti a banda ultra-larga (fibra FTTH, FWA e 5G), portando la connettività a 1 Gbps a famiglie e imprese e incentivare lo sviluppo e la diffusione dell’infrastruttura 5G, nelle aree in cui sono disponibili solo reti mobili 3G;

Missione 5: “Inclusione e Coesione”

Parte il GOL (Programma per la Garanzia di Occupabilità dei Lavoratori). Pronto il decreto interministeriale Orlando-Franco.

Alla Missione 5 del PNRR (Piano Nazionale per la Ripresa e la Resilienza) saranno complessivamente destinati 22,4 miliardi di euro (19,8 miliardi provenienti dal Dispositivo per la Ripresa e la Resilienza e 2,6 miliardi dal Fondo Complementare).

Tale dote servirà a realizzare una riforma organica delle politiche attive del lavoro.

Si punterà sul favorire l’incremento delle prospettive occupazionali dei giovani, sostenere il riequilibrio territoriale e lo sviluppo del Mezzogiorno e delle aree interne.

Inoltre, si incoraggerà attività di upskilling, reskilling e life-long learning dei lavoratori per stimolare la produttività e migliorare la competitività delle PMI.

Da un lato si vuole sostenere l’occupabilità di lavoratori in transizione e disoccupati, mediante l’ampliamento delle misure di politica attiva del lavoro, nell’ambito del nuovo “Programma Nazionale per la Garanzia Occupabilità dei Lavoratori (GOL)”.

Dall’altro verrà riformato il sistema di formazione professionale in Italia, attraverso l’adozione del “Piano Nazionale Nuove Competenze”, promosso dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali in collaborazione con l’ANPAL e d’intesa con le Regioni. L’obiettivo è quello di costruire una rete territoriale dei servizi di istruzione, formazione, lavoro anche attraverso partenariati pubblico-privati. Il Piano integrerà anche altre iniziative, riguardanti le misure in favore dei giovani come il rafforzamento del sistema duale e dei NEET, le azioni per le competenze degli adulti ed il rafforzamento del Fondo Nuove Competenze, per consentire alle aziende di rimodulare l’orario di lavoro, per consentire la frequenza di percorsi formativi e di aggiornamento.

LinkedIn

La più innovativa metodologia di marketing che permette di superare il concetto di “campagna”, per offrire esperienze di contatto uniche tra marche e persone.

La più innovativa metodologia di marketing che permette di superare il concetto di “campagna”, per offrire esperienze di contatto uniche tra marche e persone.